Seguici sui social

Cronaca

Spettacolo e gol, Young Boys-Atalanta finisce 3-3

Pubblicato

-

BERNA (SVIZZERA) (ITALPRESS) – L’Atalanta pareggia per 3-3 sul campo dello Young Boys al termine di una partita dalle mille emozioni tra due formazioni in grande spolvero. Dopo un avvio equilibrato, gli ospiti la sbloccano al 10′ quando Freuler penetra in area dalla sinistra, serve all’indietro Zapata che stoppa e si gira alla grande con il destro infilando la palla nell’angolino dopo la deviazione di un difensore. L’occasione del raddoppio giunge al 20′ quando Palomino si sgancia dalla marcatura dopo un corner battuto da Malinovskyi ma di testa mette alto. Gli uomini di Gasperini non rischiano nulla fino al 39′, quando Siebatcheu trova il pari di testa da calcio d’angolo battuto da Aebischer, anticipando sul primo palo il diretto marcatore e superando così Musso per l’1-1. Il primo tempo si chiude in parità e con un infortunio alla caviglia che costringe Zappacosta ad abbandonare anzitempo il match. A inizio ripresa è Malinovskyi a provarci per primo con un potente sinistro su punizione dalla parte del portiere che devia in angolo. I bergamaschi trovano il nuovo vantaggio al 51′ quando Palomino, rimasto in avanti dagli sviluppi di un corner, riceve palla al limite dell’area e si inventa un bel mancino a giro sul secondo palo che lascia impietrito Faivre siglando così il 2-1. Dopo una fase di lieve sofferenza, gli atalantini ci provano con Zapata al 27′ che se ne va di fisico a Burgy ma calcia alto di sinistro. Al 34′ è Pezzella a tentare un ottimo sinistro dal limite che viene salvato in angolo da un attento Faivre. Un minuto dopo, una disattenzione difensiva costa caro a Toloi e compagni che subiscono il 2-2 quando, dopo una rimessa laterale, Ngamaleu serve in mezzo il neo entrato Sierro che da due passi batte Musso. Gli elvetici si galvanizzano e al 39′ completano la rimonta grazie a un capolavoro di Hefti, che dalla lunga distanza mette la palla sotto l’incrocio dei pali con il mancino. La gara è incredibile e al 43′ Muriel entra dalla panchina per battere una punizione dal limite, che supera a fil di palo Faivre per un incredibile 3-3. Il punteggio non cambierà più, grazie anche a un’ultima parata di Musso in pieno recupero sul destro da lontano di Lauper. L’Atalanta rimane così al terzo posto del girone a quota 6 e a 4 lunghezze di ritardo dalla capolista Manchester United. Nella sfida casalinga dell’8 dicembre contro il Villarreal, secondo a 7 punti, la Dea dovrà vincere per volare agli ottavi di finale.
(ITALPRESS).

Cronaca

REGIONE LOMBARDIA – SANITÀ, VISITE ED ESAMI OSPEDALIERI ANCHE SABATO E DOMENICA

Pubblicato

-

Condividi

Possibilità di effettuare visite ed esami ospedalieri anche il sabato e la domenica. È uno dei progetti illustrati dall’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, a margine dell’incontro con i rappresentanti delle Asst della provincia di Milano e Lodi e dell’Ats della Città metropolitana.

Leggi tutto

Cronaca

PRONTO METEO – PREVISIONI PER 25 FEBBRAIO

Pubblicato

-

Condividi

Pronto Meteo è il servizio di meteorologia di Pavia Uno Tv e Lombardia Live 24 in onda ogni giorno alle 19,30. Fornisce interessanti bollettini meteo per il fine settimana su Pavia e provincia e le province confinanti, visionabili anche sui nostri siti paviaunotv.it, lombardialive24 e sui nostri canali social. Ogni giorno, poi, ci sono aggiornamenti nelle Breaking News della sera e un sito dedicato alle previsioni, prontometeo.it, edito sempre da Agenzia CreativaMente.

Leggi tutto

Cronaca

Il Genoa sorride con Retegui e Bani, 2-0 sull’Udinese

Pubblicato

-

GENOVA (ITALPRESS) – Una vittoria che dà una spallata alla lotta retrocessione. Il Genoa vince 2-0 contro l’Udinese, le reti di Retegui e Bani regalano tre punti fondamentali ai rossoblù, ora a quota 33 punti e a +13 dalla zona rossa. Nono ko stagionale per i friulani, che non sfruttano le sconfitte di Sassuolo e Verona: la squadra di Cioffi resta a +3 dalla terzultima posizione.
Moduli speculari e un atteggiamento simile: i primi 25 minuti del Ferraris sono trascorsi sul filo dell’equilibrio, il primo pericolo è arrivato dal colpo di testa di Lucca, con l’attaccante friulano fermato soltanto dalla traversa. La risposta da parte del Grifone è stata immediata, un intervento miracoloso da parte di Okoye sul tiro ravvicinato di Vasquez ha evitato il gol da parte dei padroni di casa. Il difensore messicano ci ha riprovato al 32′ quando sugli sviluppi di un corner ha colpito il palo, sempre su colpo di testa. Per invertire la rotta serviva soltanto una giocata da fuoriclasse, ci ha pensato Retegui al 36′ del primo tempo: l’italo-argentino si è inventato una rovesciata sul secondo palo dopo la carambola innescata da Giannetti nella propria area. Nel giro di quattro minuti la squadra di Gilardino trova anche la rete del raddoppio con la zuccata di Bani, servito dal traversone vellutato di Gudmundsson. Nella ripresa gli uomini di Cioffi non sono riusciti a cambiare l’inerzia di una serata da dimenticare, anzi, dopo 4 minuti gli ospiti sono rimasti in dieci a causa del doppio giallo di Kristensen. Il Genoa in superiorità numerica ha cercato a più riprese il gol del 3-0, l’Udinese invece al 28′ ha accorciato le distanze con Lucca, ma la rete dell’attaccante bianconero è stato annullato per un precedente fallo su De Winter. Ottava vittoria per i liguri che nel prossimo turno affronteranno l’Inter capolista, impegnata domani a Lecce e mercoledì nel recupero contro l’Atalanta. I bianconeri invece sfideranno la Salernitana: per evitare spiacevoli sorprese i tre punti diventano praticamente un obbligo.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano