Seguici sui social

Cronaca

Al Napoli il derby con la Salernitana, decide Zielinski

Pubblicato

-

SALERNO (ITALPRESS) – Il Napoli soffre con la Salernitana ma vince da grande squadra, mantenendo la testa del campionato. Gli azzurri risolvono il derby dell’Arechi grazie alla rete di Zielinski in un secondo tempo caratterizzato da due espulsioni (Kastonos e Koulibaly) e da un finale infuocato. Esce a testa alta la squadra di Colantuono, mentre gli ospiti raccolgono il decimo successo su undici gare (più un pareggio). Spalletti sorprende tutti, lasciando in panchina Insigne per “discorsi interni” e “situazioni da gestire”. Nonostante l’attacco rivoluzionato, che paga l’assenza anche di Osimhen, gli ospiti riescono ad arrivare con facilità dalle parti di Belec, almeno inizialmente. Al 7′ la prima chance è sui piedi di Zielinski che da posizione favorevole spara alto sopra la traversa. Ci prova anche Lozano al 10′ con un’incornata, non certo il suo marchio di fabbrica, che termina di pochi centimetri fuori dal bersaglio grosso. Si difende con ordine la Salernitana ma davanti si fa vedere con il contagocce.
Alcuni errori tecnici del Napoli favoriscono i padroni di casa, complice anche qualche azione frettolosa e poco ragionata dei partenopei. L’Arechi guida i propri beniamini che meritatamente chiudono la prima frazione con la porta inviolata, seppur privi del miglior Ribery in campo aperto. Mertens e Lozano non convincono Spalletti che boccia le proprie scelte iniziali, inserendo Petagna e Elmas. Proprio quest’ultimo è decisivo nell’azione che porta al gol di Zielinski: dopo un batti e ribatti, il polacco fredda Belec con una conclusione centrale al 61′. Il secondo colpo di scena della serata avviene qualche minuto più tardi, al 67′, quando Kastanos interviene col piede a martello su Anguissa: Fabbri va a rivedere l’azione al Var e assegna il rosso. Non c’è invece bisogno del monitor per espellere Kalidou Koulibaly, protagonista di un fallo su Simy lanciato a rete al 77′. Ribery ci prova nel finale ma Di Lorenzo gli nega il gol su punizione con un salvataggio sulla linea. Non basta l’arrembaggio conclusivo della Salernitana (con tiro di Gagliolo alto nel recupero) per cambiare lo score di 0-1.
(ITALPRESS).

Cronaca

Ucraina, Michel “La sconfitta non è un’opzione, pieno sostegno”

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – “Credo sia estremamente importante, a due anni dall’inizio della guerra, ribadire il nostro pieno sostegno all’Ucraina”. Così, in un’intervista al Corriere della Sera, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.
“Esiste solo un piano A: il sostegno all’Ucraina. Il sostegno politico che significa allargamento. Ma anche coinvolgimento del Sud globale, spiegando che ciò che la Russia sta facendo è estremamente pericoloso per la stabilità del mondo”, spiega.
Poi aggiunge: “Finora abbiamo fatto tutto quello che potevamo, il massimo tenuto conto del progetto europeo: non siamo un governo, un Parlamento, un potere centralizzato ma 27 democrazie”.
Quindi “una sconfitta dell’Ucraina non può essere un’opzione, sappiamo tutti molto bene quali sarebbero le conseguenze ed è per questo che è fondamentale agire come stiamo facendo. Questa è una posizione chiara. E’ stato un pò impegnativo essere uniti per prendere decisioni all’unanimità, ma ce l’abbiamo fatta”. Michel lancia un appello ai Ventisette: “Vorrei invitare tutti a essere estremamente seri e attivi perchè l’Unione della difesa è necessaria e urgente: dobbiamo essere credibili, affidabili, agire per proteggere i nostri valori e i nostri interessi”. Inoltre “gli ultimi sviluppi sul terreno ci fanno capire che gli ucraini hanno bisogno di più munizioni, di più armi, di più supporto militare”, chiosa.
(ITALPRESS).
– Foto: Agenzia Fotogramma –

Leggi tutto

Cronaca

‘Ndrangheta, sgominata associazione armata a Catanzaro con 22 arresti

Pubblicato

-

CATANZARO (ITALPRESS) – I Carabinieri del Comando Provinciale di Catanzaro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 22 indagati (19 in carcere e 3 ai domiciliari). Sono accusati di associazione di tipo mafioso armata, concorso esterno in associazione mafiosa, e altri gravi reati, anche aggravati dalle modalità e finalità mafiose, quali estorsione, reati in materia di armi, detenzione e traffico illecito di stupefacenti, nonchè di ricettazione, sequestro di persona, furto in abitazione e danneggiamento seguito da incendio. Il procedimento è attualmente nella fase delle indagini preliminari.

– Foto: uffico stampa Carabinieri –

(ITALPRESS).

Advertisement

Leggi tutto

Cronaca

‘Ndrangheta, operazione Gallicò a Reggio Calabria con 17 arresti

Pubblicato

-

REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) – Polizia di Stato e Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, a conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria – Direzione Distrettuale Antimafia, hanno eseguito, nell’ambito dell’operazione denominata “Gallicò”, due ordinanze di applicazione di misure cautelari nei confronti di 18 persone (16 in carcere, 1 agli arresti domiciliari ed 1 obbligo di presentazione. Le accuse sono di associazione mafiosa, omicidio, estorsione, usura, detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni ed altro. Oltre ai destinatari dei provvedimenti cautelari, nei due procedimenti penali risultano indagati complessivamente 40 persone.

– Foto: Carabinieri-Polizia

(ITALPRESS).

Advertisement

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano