Seguici sui social

Cronaca

Mancini convoca 28 azzurri, Pobega la novità

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – Il commissario tecnico della Nazionale campione d’Europa, Roberto Mancini, ha convocato 28 azzurri per le gare con Svizzera e Irlanda del Nord, in programma rispettivamente venerdì 12 novembre allo Stadio Olimpico di Roma e lunedì 15 novembre al ‘National Football Stadium at Windsor Park’ di Belfast. Prima chiamata in Nazionale per il centrocampista del Torino Tommaso Pobega, mentre torna a distanza di un anno dall’ultima convocazione Sandro Tonali.
Saranno 180 minuti decisivi per la qualificazione alla Coppa del Mondo. Il match tra Italia e Svizzera, appaiate a quota 14 punti al comando del Gruppo C, rappresenta un vero e proprio spareggio per il primo posto del girone che vale l’accesso diretto a Qatar 2022. Gli azzurri si raduneranno domenica sera al centro tecnico federale di Coverciano e raggiungeranno Roma mercoledì 10 novembre, quando è prevista la visita all’Ospedale Pediatrico ‘Bambino Gesù’. La Nazionale si fermerà nella Capitale dopo la gara con la Svizzera per trasferirsi domenica 14 novembre a Belfast, dove il giorno seguente è in programma l’ultima gara del girone con l’Irlanda del Nord.
L’elenco dei convocati: Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Paris Saint Germain), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Genoa). Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Davide Calabria (Milan), Giorgio Chiellini (Juventus), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Lione), Gianluca Mancini (Roma).
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma), Tommaso Pobega (Torino), Sandro Tonali (Milan), Nicolò Zaniolo (Roma).
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Juventus), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo).
(ITALPRESS).

Cronaca

Stadio Milano, vertice fra Sala e i dirigenti di Milan e Inter

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – E’ durato circa 35 minuti l’incontro a Palazzo Marino sul tema stadio tra il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e l’amministratore delegato dell’Inter, Alessandro Antonello. Al termine dell’incontro, i rappresentanti delle due squadre sono stati accompagnati all’ingresso dal primo cittadino e, dopo i saluti di congedo, sono saliti sulla stessa auto e hanno lasciato la sede del Comune insieme, senza rilasciare dichiarazioni. Palazzo Marino fa sapere che rilascerà una nota sull’incontro in tarda mattinata.
(ITALPRESS).

Foto: xm4

Leggi tutto

Cronaca

Scoperta nel pavese una discarica abusiva su un terreno confiscato

Pubblicato

-

PAVIA (ITALPRESS) – La Guardia di Finanza di Pavia ha sequestrato oltre 2 mila tonnellate di rifiuti pericolosi, industraili e speciali tra cui rottami ferrosi, lastre in fibra d’amianto, oli minerali esausti, solventi e altri prodotti chimici, autoveicoli non bonificati e materiale edile. Il tutto era stoccato all’interno di un’area alle porte di Vigevano (Pavia). I finanzieri hanno anche rilevato tracce di roghi appiccati dolosamente per incenerire parte dei comuli di riufiuti. Le indagini hanno cosnentito di accertare come in un breve arco temporale i precedenti proprietari, a seguito della confisca del terreno, abbiano ridotto l’area in una vera e propria discarica abusiva. E’ stato possibile individuare 13 persone che, con la compiacenza dei precedenti proprietari, hanno scaricato rifiuti in maniera illecita.
(ITALPRESS).

Foto: Guardia di Finanza Pavia

Leggi tutto

Cronaca

Ucraina, Michel “La sconfitta non è un’opzione, pieno sostegno”

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – “Credo sia estremamente importante, a due anni dall’inizio della guerra, ribadire il nostro pieno sostegno all’Ucraina”. Così, in un’intervista al Corriere della Sera, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.
“Esiste solo un piano A: il sostegno all’Ucraina. Il sostegno politico che significa allargamento. Ma anche coinvolgimento del Sud globale, spiegando che ciò che la Russia sta facendo è estremamente pericoloso per la stabilità del mondo”, spiega.
Poi aggiunge: “Finora abbiamo fatto tutto quello che potevamo, il massimo tenuto conto del progetto europeo: non siamo un governo, un Parlamento, un potere centralizzato ma 27 democrazie”.
Quindi “una sconfitta dell’Ucraina non può essere un’opzione, sappiamo tutti molto bene quali sarebbero le conseguenze ed è per questo che è fondamentale agire come stiamo facendo. Questa è una posizione chiara. E’ stato un pò impegnativo essere uniti per prendere decisioni all’unanimità, ma ce l’abbiamo fatta”. Michel lancia un appello ai Ventisette: “Vorrei invitare tutti a essere estremamente seri e attivi perchè l’Unione della difesa è necessaria e urgente: dobbiamo essere credibili, affidabili, agire per proteggere i nostri valori e i nostri interessi”. Inoltre “gli ultimi sviluppi sul terreno ci fanno capire che gli ucraini hanno bisogno di più munizioni, di più armi, di più supporto militare”, chiosa.
(ITALPRESS).
– Foto: Agenzia Fotogramma –

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano