Seguici sui social

Cronaca

Nei primi 9 mesi entrate tributarie in crescita a 340,8 miliardi

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – Nel periodo gennaio-settembre, secondo i dati del Mef, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 340.865 milioni, segnando un incremento di 37.367 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno 2020 (+12,3%). Settembre mostra una variazione positiva delle entrate tributarie pari a 6.753 milioni (+21,1%), determinata dall’incremento di gettito delle imposte dirette di 5.763 milioni (+34,1%) e delle imposte indirette di 990 milioni (+6,6%). Le imposte dirette ammontano a 189.891 milioni, con un incremento di 13.311 milioni (+7,5%). Il gettito dell’Irpef si attesta a 145.391 milioni con un incremento di 8.720 milioni (+6,4%). Tra le altre imposte dirette, si segnalano gli andamenti in crescita dell’imposta sostitutiva sui redditi nonchè ritenute sugli interessi e altri redditi di capitale (+1.294 milioni, +20,0%) e delle ritenute sugli utili distribuiti dalle persone giuridiche (+733 milioni, +60,9%). L’Ires registra un gettito pari a 17.066 milioni (-1.321 milioni, -7,2%). Le imposte indirette ammontano a 150.974 milioni, in aumento di 24.056 milioni (+19%). Al risultato ha contribuito prevalentemente l’Iva (+18.041 milioni, +22,6%). Tra le altre imposte indirette, registrano un andamento negativo le entrate dell’imposta sulle assicurazioni (-90 milioni, -16,9%) e dell’imposta di bollo (-127 milioni, -2,5%). L’imposta di registro evidenzia una crescita di1.055 milioni (+38,9%). Le entrate relative ai “giochi” ammontano a 8.515 milioni (+1.025 milioni, +13,7%). Le entrate tributarie erariali derivanti da attività di accertamento e controllo si attestano a 5.484 milioni (-674 milioni, -10,9%).
(ITALPRESS).

Cronaca

Stadio Milano, vertice fra Sala e i dirigenti di Milan e Inter

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – E’ durato circa 35 minuti l’incontro a Palazzo Marino sul tema stadio tra il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e l’amministratore delegato dell’Inter, Alessandro Antonello. Al termine dell’incontro, i rappresentanti delle due squadre sono stati accompagnati all’ingresso dal primo cittadino e, dopo i saluti di congedo, sono saliti sulla stessa auto e hanno lasciato la sede del Comune insieme, senza rilasciare dichiarazioni. Palazzo Marino fa sapere che rilascerà una nota sull’incontro in tarda mattinata.
(ITALPRESS).

Foto: xm4

Leggi tutto

Cronaca

Scoperta nel pavese una discarica abusiva su un terreno confiscato

Pubblicato

-

PAVIA (ITALPRESS) – La Guardia di Finanza di Pavia ha sequestrato oltre 2 mila tonnellate di rifiuti pericolosi, industraili e speciali tra cui rottami ferrosi, lastre in fibra d’amianto, oli minerali esausti, solventi e altri prodotti chimici, autoveicoli non bonificati e materiale edile. Il tutto era stoccato all’interno di un’area alle porte di Vigevano (Pavia). I finanzieri hanno anche rilevato tracce di roghi appiccati dolosamente per incenerire parte dei comuli di riufiuti. Le indagini hanno cosnentito di accertare come in un breve arco temporale i precedenti proprietari, a seguito della confisca del terreno, abbiano ridotto l’area in una vera e propria discarica abusiva. E’ stato possibile individuare 13 persone che, con la compiacenza dei precedenti proprietari, hanno scaricato rifiuti in maniera illecita.
(ITALPRESS).

Foto: Guardia di Finanza Pavia

Leggi tutto

Cronaca

Ucraina, Michel “La sconfitta non è un’opzione, pieno sostegno”

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – “Credo sia estremamente importante, a due anni dall’inizio della guerra, ribadire il nostro pieno sostegno all’Ucraina”. Così, in un’intervista al Corriere della Sera, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.
“Esiste solo un piano A: il sostegno all’Ucraina. Il sostegno politico che significa allargamento. Ma anche coinvolgimento del Sud globale, spiegando che ciò che la Russia sta facendo è estremamente pericoloso per la stabilità del mondo”, spiega.
Poi aggiunge: “Finora abbiamo fatto tutto quello che potevamo, il massimo tenuto conto del progetto europeo: non siamo un governo, un Parlamento, un potere centralizzato ma 27 democrazie”.
Quindi “una sconfitta dell’Ucraina non può essere un’opzione, sappiamo tutti molto bene quali sarebbero le conseguenze ed è per questo che è fondamentale agire come stiamo facendo. Questa è una posizione chiara. E’ stato un pò impegnativo essere uniti per prendere decisioni all’unanimità, ma ce l’abbiamo fatta”. Michel lancia un appello ai Ventisette: “Vorrei invitare tutti a essere estremamente seri e attivi perchè l’Unione della difesa è necessaria e urgente: dobbiamo essere credibili, affidabili, agire per proteggere i nostri valori e i nostri interessi”. Inoltre “gli ultimi sviluppi sul terreno ci fanno capire che gli ucraini hanno bisogno di più munizioni, di più armi, di più supporto militare”, chiosa.
(ITALPRESS).
– Foto: Agenzia Fotogramma –

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano