Seguici sui social

Cronaca

Spalletti “Inter fortissima, gara a viso aperto”

Pubblicato

-

NAPOLI (ITALPRESS) – “Casi di positività? Che possa succedere qualcosa all’ultimo momento fa parte delle difficoltà della stagione”. Così Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, in conferenza stampa in vista del match contro l’Inter in programma domani alle ore 18 a San Siro. “A inizio stagione abbiamo giocato anche con soli tre centrocampisti, l’assenza di un giocatore non ci fa fare una partita sotto il livello che abbiamo”, dice riferendosi alla positività di Politano out per la gara di domani. “Secondo me verrà fuori una partita dove le due squadre si affronteranno a viso aperto andando alla ricerca della vittoria. L’Inter è una squadra fortissima, lo ha fatto vedere in passato e anche in questa stagione con Inzaghi, a prescindere dai risultati”. La gara contro i nerazzurri sarà particolare per il tecnico dei partenopei, visto che ha allenato l’Inter dal 2017 al 2019: “Per loro non sarà una partita decisiva, il campionato è lungo. La gente può anche fischiarmi, ho preso insulti da tante parti. All’Inter ho finito con la difficoltà della gestione di quel momento – ha sottolineato Spalletti -. Non ho dato colpe a nessuno del quarto posto, appena ho finito sono andato a casa. E’ una esperienza che mi ha dato tanto e ringrazio i giocatori che mi hanno dato tutto, li sento ancora adesso. E’ chiaro che poi delle valutazioni vanno fatte perchè si giudicano in base alle possibilità che ha a disposizione. Per quanto riguarda le emozioni per me è una partita come tutte le altre. Sono curioso anche io di vedere la mia reazione appena arriverò allo stadio”. “Sfidare i nerazzurri da capolista? Io non ho da far valere nessuna rivincita – ha detto Spalletti -. Domani è un passaggio fondamentale per un’altra piccola felicità, non per la mia ma per tutte quelle persone che ci amano e ci seguono. Alla partenza ho saputo che ci saranno circa 1000 persone a salutarci. E’ una cosa che deve far rifletterci su quello che deve essere il nostro comportamento”. Infine, sulla Nazionale, costretta ai playoff per la qualificazione ai mondiali, Spalletti ha concluso: “Mancini ha soluzioni per rimettere a posto questa cosa, per me l’Italia se la sarebbe già meritata la qualificazione. Lui sa come risolvere tutto, a Mancini non c’è nulla da insegnare”.
(ITALPRESS).

Cronaca

Stadio Milano, vertice fra Sala e i dirigenti di Milan e Inter

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – E’ durato circa 35 minuti l’incontro a Palazzo Marino sul tema stadio tra il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e l’amministratore delegato dell’Inter, Alessandro Antonello. Al termine dell’incontro, i rappresentanti delle due squadre sono stati accompagnati all’ingresso dal primo cittadino e, dopo i saluti di congedo, sono saliti sulla stessa auto e hanno lasciato la sede del Comune insieme, senza rilasciare dichiarazioni. Palazzo Marino fa sapere che rilascerà una nota sull’incontro in tarda mattinata.
(ITALPRESS).

Foto: xm4

Leggi tutto

Cronaca

Scoperta nel pavese una discarica abusiva su un terreno confiscato

Pubblicato

-

PAVIA (ITALPRESS) – La Guardia di Finanza di Pavia ha sequestrato oltre 2 mila tonnellate di rifiuti pericolosi, industraili e speciali tra cui rottami ferrosi, lastre in fibra d’amianto, oli minerali esausti, solventi e altri prodotti chimici, autoveicoli non bonificati e materiale edile. Il tutto era stoccato all’interno di un’area alle porte di Vigevano (Pavia). I finanzieri hanno anche rilevato tracce di roghi appiccati dolosamente per incenerire parte dei comuli di riufiuti. Le indagini hanno cosnentito di accertare come in un breve arco temporale i precedenti proprietari, a seguito della confisca del terreno, abbiano ridotto l’area in una vera e propria discarica abusiva. E’ stato possibile individuare 13 persone che, con la compiacenza dei precedenti proprietari, hanno scaricato rifiuti in maniera illecita.
(ITALPRESS).

Foto: Guardia di Finanza Pavia

Leggi tutto

Cronaca

Ucraina, Michel “La sconfitta non è un’opzione, pieno sostegno”

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – “Credo sia estremamente importante, a due anni dall’inizio della guerra, ribadire il nostro pieno sostegno all’Ucraina”. Così, in un’intervista al Corriere della Sera, il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.
“Esiste solo un piano A: il sostegno all’Ucraina. Il sostegno politico che significa allargamento. Ma anche coinvolgimento del Sud globale, spiegando che ciò che la Russia sta facendo è estremamente pericoloso per la stabilità del mondo”, spiega.
Poi aggiunge: “Finora abbiamo fatto tutto quello che potevamo, il massimo tenuto conto del progetto europeo: non siamo un governo, un Parlamento, un potere centralizzato ma 27 democrazie”.
Quindi “una sconfitta dell’Ucraina non può essere un’opzione, sappiamo tutti molto bene quali sarebbero le conseguenze ed è per questo che è fondamentale agire come stiamo facendo. Questa è una posizione chiara. E’ stato un pò impegnativo essere uniti per prendere decisioni all’unanimità, ma ce l’abbiamo fatta”. Michel lancia un appello ai Ventisette: “Vorrei invitare tutti a essere estremamente seri e attivi perchè l’Unione della difesa è necessaria e urgente: dobbiamo essere credibili, affidabili, agire per proteggere i nostri valori e i nostri interessi”. Inoltre “gli ultimi sviluppi sul terreno ci fanno capire che gli ucraini hanno bisogno di più munizioni, di più armi, di più supporto militare”, chiosa.
(ITALPRESS).
– Foto: Agenzia Fotogramma –

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano