Seguici sui social

Cronaca

Al via scuola green transition per amministratori lombardi under 40

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – Al via la Sustainability Winter School, la prima scuola di alta formazione per la green transition interamente dedicata ai giovani amministratori pubblici under 40 della Lombardia. Infatti, sono tante le sfide alle quali la pubblica amministrazione deve dare risposte tanto urgenti quanto efficaci: Green New Deal, PNRR, transizione ecologica ed energetica, gestione delle acque, investimenti in infrastrutture, innovazione sostenibile. La Sustainability Winter School, completamente gratuita, è un’iniziativa di Gruppo CAP, green utility che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, realizzata con il patrocinio di Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, ANCI Lombardia, ATO Città metropolitana di Milano, Utilitalia, Accademia dei Servizi Pubblici, Confservizi Lombardia, ASVIS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e Ferpi – Federazione Relazioni Pubbliche Italiana. Il progetto vede anche la collaborazione di From, WWF e CMCC Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici. “L’amministrazione pubblica oggi è chiamata a dare ai cittadini risposte su tematiche complesse, come la crisi climatica, ma anche molto concreti, come per esempio la gestione delle reti pubbliche – spiega Yuri Santagostino, presidente di Gruppo CAP -. Sono necessarie nuove competenze gestionali, progettuali e strategiche, e con la Sustainability Winter School, che riunisce partner prestigiosi e le istituzioni del territorio lombardo, intendiamo contribuire a costruire il mondo di domani, affiancando i giovani amministratori nel percorso verso l’innovazione ambientale e sociale”.
Il progetto formativo – che partirà a gennaio e proseguirà fino a marzo nel corso di 5 incontri, alternando momenti in presenza lezioni online, arrivando alla conclusione in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua – verterà sui temi dell’acqua, del clima e dell’ambiente. L’obiettivo che si pone è quello di fornire ai giovani amministratori pubblici gli strumenti teorici e pratici per gestire in modo efficiente la transizione green, per migliorare la sostenibilità delle città e dei comuni lombardi, e di sensibilizzarli rispetto ai temi della tutela delle risorse naturali e la valorizzazione degli asset territoriali. Saranno quattro i macro-temi trattati nel percorso formativo, ognuno dei quali sarà oggetto di un modulo di approfondimento. Il primo è quello dei Cambiamenti climatici e ambiente, in particolare come il climate change e la crisi climatica in atto impattano sull’ambiente e quali sono gli strumenti di adattamento e mitigazione e quali le risorse a disposizione dei territori per farvi fronte. Il secondo sarà Economia circolare e risorse idriche, per approfondire come applicare i principi dell’economia circolare alla gestione delle acque garantendo la massima tutela del territorio, delle falde e dei corsi d’acqua. Il terzo modulo è dedicato agli Strumenti per città a emissioni zero: tecnologia e finanza, nel corso del quale si affronteranno le strategie per supportare la transizione energetica ed ecologica utilizzando al meglio l’innovazione tecnologica e gli strumenti finanziari già disponibili. Infine, si tratterà il tema dello Sviluppo territoriale e partecipazione, approfondendo le modalità per generare valore ambientale e sociale attraverso la rigenerazione di risorse e il dialogo con le comunità. La Sustainability Winter School è stata presentata oggi presso la sede milanese del Gruppo Cap dal presidente Santagostino, da Francesco Vassallo, vicesindaco di Città metropolitana di Milano, Gianpiera Vismara, coordinatrice della Consulta dei Giovani amministratori lombardi di Anci Lombardia, Italia Pepe, direttore generale ATO Città metropolitana di Milano, Gloria Marcotullio, responsabile Accademia dei Servizi Pubblici, Giuseppe Viola, direttore generale Confservizi Cispel Lombardia e Filippo Nani, presidente Ferpi, Federazione Relazioni Pubbliche Italiana. I temi della scuola e le sfide che i giovani amministratori dovranno affrontare sono stati approfonditi in una tavola rotonda moderata da Matteo Brambilla di From, agenzia specializzata in trasformazioni urbane, che ha visto contributi di Paola Brambilla, coordinatrice del Comitato Giuridico di WWF Italia, Paola Mercogliano, responsabile ricerche CMCCCentro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, Luciano Guglielmi, direttore Comitato di Indirizzo Fondazione per la Sostenibilità Digitale, Armando Stella, vicedirettore Il Giorno e Linda Colombo, sindaca di Bareggio.

– Foto xm4/Italpress –

(ITALPRESS).

Advertisement

Cronaca

Ordini Tsrm e Pstrp, presidente di Mantova eletto in Camera di Commercio

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – A seguito delle elezioni del Consiglio della Camera di Commercio di Cremona, Mantova e Pavia, Alberto Righi, presidente dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione (TSRM e PSTRP) di Mantova, è stato eletto consigliere.
“Il risultato – si legge in una nota – appare un unicum nel panorama nazionale: è la prima volta in Italia, infatti, che un rappresentante delle Professioni Sanitarie viene eletto come Consigliere di una Camera di Commercio. L’ente, che ha lo scopo di amministrare e supportare la comunità locale e lo sviluppo del sistema economico, oltre che di gestire il registro delle imprese, compie un importante passo avanti nel riconoscere il valore della sanità e dei suoi rappresentanti istituzionali per la crescita del territorio”.
“Sono particolarmente orgoglioso che sia stato proprio un Presidente della nostra Regione a tagliare per primo un simile traguardo, segno che il lavoro in sinergia degli Ordini TSRM e PSTRP della Lombardia sta dando i suoi frutti”, dichiara Luigi Peroni, coordinatore regionale degli Ordini TSRM e PSTRP. “Quanto oggi celebriamo, infatti, è il risultato, oltre che della competenza del Presidente Righi, della nostra assidua presenza in tutte le sedi istituzionali, dove da anni poniamo in rilievo il contributo dei Professionisti Sanitari e il loro ruolo cardine per la comunità. Bene che i nostri rappresentanti trovino il giusto riconoscimento e la facoltà di operare per il bene della popolazione: dimostreremo, ancora una volta, che la nostra prospettiva ed esperienza è un valore aggiunto per il tessuto sociale ed economico del Paese”.
“Sono onorato del riconoscimento ricevuto, che attribuisco a mia volta a un lavoro di squadra”, commenta Alberto Righi.
“Grazie alla coesione fra gli Ordini TSRM e PSTRP della Lombardia, siamo riusciti a trasmettere l’idea che i Professionisti Sanitari possono offrire uno sguardo concreto e mirato per lo sviluppo della comunità. La salute è la condizione necessaria per la crescita del territorio e sarà proprio l’attenzione al benessere collettivo a guidare il mio operato nel ruolo di Consigliere, in linea con i valori che ispirano le Professioni Sanitarie”.
Anche Diego Catania, presidente dell’Ordine TSRM e PSTRP di Milano, Como, Lecco, Lodi, Monza Brianza e Sondrio, commenta la nomina del presidente Righi: “Sono molto soddisfatto per il risultato raggiunto. In Lombardia abbiamo gettato le basi di un nuovo modo di pensare alla politica professionale: tutti a disposizione di tutti, facendo squadra e spingendo avanti i migliori e coloro che hanno maggior tempo da dedicare. Creare un clima di collaborazione tra gli Ordini è possibile e lo dimostrano i risultati che stiamo ottenendo”.
“Ora non resta – è spiegato ancora nella nota – che attendere il Decreto di assegnazione da parte del Presidente della Giunta regionale perchè si apra, per la Camera di Commercio di Cremona, Mantova e Pavia e per le Professioni Sanitarie, una nuova stagione di confronto e di impegno sul territorio”.

– Foto: Ufficio Stampa Ordine TSRM e PSTRP di Milano –

(ITALPRESS).

Advertisement

Leggi tutto

Cronaca

Doppietta di Philipsen al Tour, Pogacar resta maglia gialla

Pubblicato

-

PAU (FRANCIA) (ITALPRESS) – Secondo successo in volata per Jasper Philipsen sulle strade del Tour de France 2024. Il 26enne corridore belga del team Alpecin-Deceuninck, già vincitore sul traguardo di Saint Amand Montrond, si è imposto anche al termine della 13esima tappa, la Agen-Pau di 163,5 chilometri. In un lungo sprint caratterizzato da una maxi-caduta a 700 metri dalla linea bianca, Philipsen ha preceduto il connazionale Wout Van Aert (Team Visma Lease a Bike) ed il tedesco Pascal Ackermann (Israel-Premier Tech). Nona piazza per lo sloveno Tadej Pogacar (Uae Emirates), che mantiene la maglia gialla di leader della classifica generale. Non è partito lo sloveno Primoz Roglic (Red Bull-Bora-Hansgrohe), vittima ieri di una caduta, mentre lo spagnolo Juan Ayuso, uno dei luogotenenti di Pogacar, è stato costretto al ritiro perchè debilitato dal Covid. Da domani inizia il fine settimana sui Pirenei con la 14esima frazione, la Pau-Saint Lary Soulan (Pla d’Adet) di 161,9 chilometri.
– Foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Cronaca

L’Inter ufficializza il rinnovo di Inzaghi fino al 2026

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – Simone Inzaghi sarà ancora il tecnico dell’Inter fino al 30 giugno 2026. La conferma è arrivata dal presidente dell’Inter Giuseppe Marotta durante la conferenza stampa di presentazione della stagione 2024-25. “Insieme a noi avremo ancora mister Simone Inzaghi, voglio comunicarvi ufficialmente che il rapporto col tecnico continuerà fino al 2026 con la speranza di proseguire ancora oltre”, ha ribadito. “La nostra proprietà ha raccolto il senso di tradizione, di appartenenza, il valore del nostro club. Oaktree ha sin da subito dimostrato la volontà di mantenere la società ai vertici del nostro calcio. La solidità della proprietà, unita all’impegno del management, è la miglior garanzia per i tifosi. L’Inter è consapevole del ruolo da protagonista nel sistema calcio e delle responsabilità che un club così seguito assume verso gli appassionati” ha proseguito il presidente nerazzurro. “Il rinnovo? Sono felicissimo, ringrazio la società e il presidente, tutti i dirigenti che sono qua, mi sento a casa e apprezzato, questa è la cosa che conta più di tutto. Non siamo mai stati lontani. Obiettivo? Fare felici i nostri tifosi” le parole del tecnico campione d’Italia. “Sicuramente la sfida più grande sarà quella di migliorarsi – ha proseguito -, nell’impegno e nel lavoro quotidiano. Quest’anno ci aspettano tutti, ci sarà l’obbligo di migliorarsi in tutte le partite”.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano