Seguici sui social

Sport

Jorginho “Siamo una grande squadra, crediamo in noi”

Pubblicato

-

ISERLOHN (GERMANIA) (ITALPRESS) – Campioni in carica e con una gran voglia di difendere il titolo. Jorginho è stato uno dei pilastri dell’Italia di Roberto Mancini che trionfò tre anni fa a Wembley ed è un elemento chiave anche in questa Nazionale di Luciano Spalletti. Il suo posto sembrava potesse essere a rischio, lui non l’ha mai pensata così come racconta a Uefa.com in un’intervista a quattro giorni dal debutto di sabato contro l’Albiania. “Non mi è mai passato per la mente. Credo sempre in quello che faccio. Conosco il mio valore. Avevo bisogno di una possibilità. Ho lavorato duro per ottenerla. Se lavori tanto e metti al primo posto il gruppo e la squadra, penso che possano succedere cose belle. Credo che questa sia la mentalità giusta per tutti noi”, dice il centrocampista dell’Arsenal che porterà sempre nel cuore l’Europeo vinto tre anni fa. “Penso che sia stato un momento speciale della nostra vita, che abbiamo vissuto con un gruppo di persone fantastiche. Qualcosa di molto speciale nella vita di ognuno di noi. Quando giochi in questo tipo di tornei, c’è sempre una certa pressione. Ma arriviamo a questo torneo con calma, sapendo cosa dobbiamo e possiamo fare. Crediamo in quello che stiamo facendo. Penso che sia la cosa più importante”.
Albania prima ostacolo, poi nazionali di assoluto valore come Spoagna e Croazia, per i campioni in carica un gruppo sicuramente non semplice. “Sì, è un girone difficile con grandi squadre. E’ un gruppo che ci terrà impegnati, ma giocheremo duro perchè anche noi siamo una grande squadra. Penso che sarà un bellissimo spettacolo per chi ama il calcio”, spiega Jorginho che tra l’Italia di tre anni fa e quella di oggi vede anche delle analogie. “Questo è un gruppo di ragazzi che vorrebbero crescere, imparare e migliorare ogni giorno. Tutti sono disponibili. Penso che questo sia molto importante. Lo stiamo facendo molto bene. Quindi, ci sono alcune somiglianze. Anche la filosofia di gioco è simile. Cerchiamo sempre di imporre il gioco, di tenere la palla perchè ce lo chiede l’allenatore, ma è anche grazie alle caratteristiche dei giocatori che abbiamo a disposizione. Sta a noi mettere in campo quello che ci chiederà l’allenatore, ed è proprio quello che stiamo cercando di fare”. E’ cambiato il centrocampo, non c’è più Verratti, ma ci sono ancora Barella e Cristante.
“Cambia qualcosa. Cercheremo di imporre il nostro modo di giocare, ma ovviamente le dinamiche sono un pò diverse a causa delle caratteristiche che abbiamo a disposizione. Vedremo come affronteremo le partite e come le prepareremo. L’importante è restare tutti uniti e dare il massimo per evitare di avere rimpianti in seguito. Se dai tutto, puoi uscire a testa alta. Questo è ciò che viene chiesto a tutti noi, poi vediamo dove possiamo arrivare”. Una delle novità di questa Italia è Gianluca Scamacca, reduce da un grande finale di stagione. “Penso che possiamo fidarci di lui, ci può dare tanto. Ha qualità, potenziale per aiutarci. Ci aspettiamo tanto da lui, così come dagli altri, deve dare il massimo e mettersi a disposizione della squadra, perchè alla fine quello che conta è il gruppo e il collettivo”. Stessi principi che segue con l’Arsenal, e prima ancora nel Chelsea, in Premier League. “Un’esperienza in un campionato fantastico, credo che mi abbia fatto crescere tanto, continuo a imparare ogni giorno perchè lì è diverso e bello. Sto cercando di sfruttare al meglio ogni momento”.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Sport

Berrettini vola in finale a Stoccarda, sconfitto Musetti

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – Matteo Berrettini ha vinto il derby contro Lorenzo Musetti ed è approdato alla finale a Stoccarda. Il tennista romano, al rientro, dopo l’ultimo dei vari, recenti stop per infortunio, ha ritrovato il suo tennis nel “Boss Open”, torneo Atp 250 in scena sui campi in erba tedeschi, dove ha trionfato nel 2019 e nel 2022. Nella semifinale odierna Berrettini, numero 95 del mondo, in gara col ranking protetto, ha battuto il toscano, numero 5 del seeding e 30 della classifica Atp, con il punteggio di 6-4 6-0.
Domani Berrettini, nella 14esima finale della sua carriera (la sesta sull’erba e la terza a Stoccarda), affronterà il britannico Jack Draper. Fin qui ha vinto otto titoli Atp; mentre si è arreso all’ultimo ostacolo in cinque occasioni.
“L’importante è risparmiare energie. Ho giocato parecchio in questa settimana. Non è mai facile giocare contro un amico. C’è stata un pò di tensione all’inizio, poi ho fatto bene. Terza finale a Stoccarda? Sin dal primo anno, nel 2019, mi sono trovato bene: qui c’è la mia famiglia ‘Boss’. E’ bellissimo giocare di fronte a questo pubblico. Sono stati due anni duri, dopo tanti infortuni è bello tornare in finale. Abbiamo ancora un passo da fare, vi aspetto domani. Draper? Non l’ho mai affrontato: è un ottimo giocatore, il mio team l’ha studiato bene. Sarà una partita di servizi”, ha detto il romano al termine della semifinale.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Sport

Lollobrigida a Casa Azzurri “Spalletti dà attenzione ai valori”

Pubblicato

-

ISERLOHN (GERMANIA) (ITALPRESS) – “Spalletti? C’è il giusto livello di attenzione ai valori, alla pazienza, ma anche quella robustezza del suo agire. Conto che possa portare lontano la nostra Nazionale, i giocatori vanno motivati, sono ragazzi eccezionali, il gruppo è prevalente sulle capacità del singolo, se ci sarà la squadra, come accade nel Governo, ci saranno ottimi risultati”. Lo ha dichiarato il Ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida presente questa mattina a Casa Azzurri a Iserlohn per presentare lo spot realizzato da Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste con la Nazionale. Nazionale che, sottolinea il ministro Lollobrigida è “un eccezionale prodotto italiano, la maglia azzurra rappresenta la qualità, poi chi la indossa deve essere all’altezza e spero sia così. Rappresenta tutto quello che noi abbiamo, abbiamo tanto, dobbiamo esserne consapevoli e riuscire a promuovere, in particolare nei mercati strategici per noi. La Germania è uno di questi, ovviamente gli Europei rappresentano un’occasione di visibilità non solo per l’Europa, ma anche il mercato tedesco, il nostro principale mercato in Europa che merita un’attenzione particolare”. “Vogliamo utilizzare in senso positivo lo sport come facciamo sempre per promuovere l’attualità della buona alimentazione, da abbinare allo sport per avere quel benessere che noi italiani siamo abituati mediamente ad avere e che vogliamo esportate nel mondo. Continueremo ad investire sullo sport come miglior testimone del benessere”, ha aggiunto Lollobrigida
– Foto Italpress –
(ITALPRESS)

Leggi tutto

Sport

Doncic rilancia Dallas, Celtics battuti 122-84 in Gara-4

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – Un super Luka Doncic trascina i Mavericks che,
a un passo dalla disfatta, rialzano la testa in gara-4 delle
Finals NBA accorciando sul 3-1. Contro i peggiori Celtics della
stagione, che arrivavano imbattuti da 10 partite, Dallas ha messo
a segno una bella e pesante vittoria, per 122-84, mandando la
serie a gara-5, grazie a una serata da incorniciare del cestista
sloveno. Doncic chiude, infatti, con 29 punti, 5 rimbalzi, 5
assist e 3 recuperi in 32 minuti di gioco. Boston è costretta,
così, a rimandare a gara-5, in programma nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 giugno, la vittoria del diciottesimo titolo, davanti al pubblico di casa.
– Foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano