Seguici sui social

Altre notizie

STORIA DELLA MEDICINA DEL LAVORO: L’INSEGNAMENTO DI SALVATORE MAUGERI IN QUESTA ERA COVID

Pubblicato

-

La medicina del lavoro vista con gli occhi di ieri e di oggi: il professor Giorgio Cosmacini, docente di Storia della Medicina all’Università Vita e Salute di Milano, ripercorre in un libro edito da Utet un percorso di cura che parte da Bernardino Ramazzini, medico, scienziato ed accademico del 1600, e arriva a Salvatore Maugeri, lo scienziato che nel 1965 diede vita alla “Fondazione della Clinica del Lavoro di Pavia”, ponendo le basi di una moderna medicina riabilitativa in tutta Italia che oggi porta il suo nome con 20 istituti clinici scientifici all’avanguardia.

“Oggi la medicina del lavoro, in un periodo in cui il lavoro è proprio nell’occhio del ciclone, per infortuni sul lavoro, mancanza del lavoro, ricerca del lavoro, è un tema di grande attualità, non soltanto per ripercorrere il passato ma anche per capire il presente e progettare il futuro – spiega il prof. Bernardino Ramazzini -. Salvatore Maugeri è stato uno dei cardini della prevenzione della medicina del lavoro, che viene prima della terapia. Ma c’è qualcosa che viene anche dopo, per effetto delle malattie del lavoro, esce menomato e con minori aspettative di vita: è il momento della riabilitazione. E qui Salvatore Maugeri è stato un antesignano, è il momento in cui la medicina passa da astratta teoria ad una realizzazione pratica, esempio di pragmatismo che è molto significativo nell’ottica in cui scienza applicata e politica della salute debbano essere due realtà congiunte”.

Tante le testimonianze di medici, ricercatori, fisioterapisti da tutta Italia: istituti, poliambulatori e centri video-collegati da sette regioni italiane per questa giornata che ogni anno la Fondazione dedica a Salvatore Maugeri, anche in periodo di Covid.

Per Mario Melazzini, Amministratore Delegato di ICS Maugeri “la testimonianza di Salvatore Maugeri è tuttora di grande competenza, conoscenza, spirito di umanità messo al servizio degli altri per poter rispondere, con una grande visione imprenditoriale, ai bisogni di tutti. Partendo dal bisogno di salute legato soprattutto al mondo lavorativo Maugeri è riuscito a coniugare prevenzione, riabilitazione e cura – In questo periodo di pandemia la Fondazione si è messa al servizio del sistema in un’ottica di sussidiarietà. Garantiamo un servizio pubblico fin dal Febbraio 2020: abbiamo accolto più di 6500 persone affette da Covid nei nostri centri e ci facciamo carico anche di quelli che possono essere gli esiti di questa devastante malattia”.

Nelle cliniche della Fondazione Maugeri i pazienti che escono debilitati dalla malattia hanno la possibilità di riprendere in mano la vita in modo sempre più autonomo attraverso percorsi di cure, anche post-Covid. Lo sa bene il prof. Walter Ricciardi, consulente del Ministero della Salute, sempre in prima linea, anche in questa quarta ondata di pandemia: “Stiamo affrontando questi mesi di grande emergenza ripercorrendo anche le orme di Salvatore Maugeri, la medicina del lavoro è un cardine per chi fa questo mestiere e grazie al suo contributo è diventata moderna. Non solo la riabilitazione tradizionale ma Maugeri ha fatto molto anche per la riabilitazione dal Covid, perché noi stiamo vedendo tante persone affette dal cosiddetto Long Covid, anche dopo essere guarite clinicamente dalla malattia addirittura il 40% dei pazienti ha strascichi su lunga durata. In Italia sta colpendo meno che in altri Paesi d’Europa grazie alle misure preventive del governo, però non dobbiamo cullarci sugli allori perché ci sono ancora 7 milioni di non vaccinati a rischio. Comunque i numeri aumenteranno ancora, da qui a fine Dicembre. Vorrei puntare l’attenzione anche sulla terza dose, è fondamentale per chi si è già vaccinato da sei mesi, poiché si diventa più vulnerabili, e allora è importante per evitare gravi conseguenze, visto che la malattia è sempre in agguato, e i dati odierni lo dimostrano”.

In videocollegamento anche il Presidente della Fondazione Salvatore Maugeri Gualtiero Brugger ha voluto ricordare i momenti che stiamo affrontando grazie ad un personale qualificato che cura il rapporto medicina-territorio ma soprattutto quello tra medico e paziente: “Sensibilità, propensione alla ricerca,  sollecitudine per il paziente, ovvero i valori ereditati da Salvatore Maugeri oggi sono ancora ben presenti nei nostri medici, ricercatori, infermieri e fisioterapisti”.

Leggi tutto
Advertisement
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altre notizie

MAIORI PREMIA IL BEL CANTO CON IL CONCORSO “LA VOCE DEL MARE”, GIOVANNA NOCETTI ASSEGNERÀ IL PREMIO DELLA CRITICA

Pubblicato

-

La Costiera Amalfitana si prepara a diventare luogo di uno degli eventi culturali e musicali più attesi della nuova stagione.


L’8 Settembre infatti a Maiori, debutterà il I Concorso Internazionale di Canto Moderno “La voce del Mare”, fortemente voluto dal soprano Tania Di Giorgio che ne è anche Direttore Artistico.
Già impegnata con la direzione artistica di prestigiose rassegne come lo “Spoleto Festival Art”, Tania Di Giorgio ha voluto a tutti i costi questo contest con una giuria di tutta eccezione presieduta da Francesco Perri, direttore del Conservatorio di Cosenza e con la partecipazione della cantante e produttrice discografica Giovanna Nocetti, la quale a sua volta ha istituito un Premio Speciale della Critica che verrà assegnato ad uno tra i giovani artisti in gara più meritevoli di giudizio nella performance di musiche napoletane classiche, canzoni amatissime dalla Nocetti che proprio a Napoli dedicò anche un disco nel 1991, “L’amante Mia”.


Tutte le informazioni sulla gara e come parteciparvi è disponibile sulla pagina ufficiale Facebook https://www.facebook.com/concorsolavocedelmare/, la finale verrà svolta nei giardini della prestigiosa Villa di Mezzocapo.

“La voce del Mare” è realizzato in collaborazione con Kicco Music, Menotti Art’s, Costierarte ed il patrocinio della Città di Maiori.

Leggi tutto

Altre notizie

IN USCITA DUE NUOVI FILM DI CRISTOPHARO, TRAMA E TRAILER IN ANTEPRIMA

Pubblicato

-

4 nomination ai David di Donatello, svariate vittorie a prestigiosi Festival tra cui il ”Fantafestival” di Roma nel 2010, oltre 30 opere dirette, alcune delle quali già considerate dei cult. Parliamo di Domiziano Cristopharo, regista horror-glam tra i più quotati e apprezzati nel settore, il quale non sembra essersi affatto annoiato durante il periodo Covid, che invece ha toccato molto profondamente il mondo dello spettacolo e del cinema, tanto che il suo ultimo film pubblicato nel 2021, ”La Perdicion”, liberamente ispirato alla storia di Robert Hansen, serial killer statunitense che cacciava in una landa desolata le sue vittime che precedentemente rapiva è stato un successo di consensi e critiche positive.

Nello stesso periodo Cristopharo conclude le riprese di altri due film a cui ha lavorato tra il 2021 e il 2022. Il primo, ”El Dorado”, segue il ciclo della trilogia dei road movie iniziata proprio a Gran Canaria con ”La Perdicion”. Scritto da Andrea Cavaletto, ha un cast di attori già apprezzati sia dal regista stesso che dalla critica, ossia Elio Mancuso, Nicola Vitale Materi, Nicholas Sartori, Daniele Arturi e la partecipazione di Puccy Polverino. “Una grotta, un libro misterioso, e una donna che custodisce il mistero. Il viaggio di un uomo, sulle orme dei precedenti, alla ricerca dell’oro alchemico”, recita l’incipit del film.

Il trailer, lo trovate nel link seguente:

Completamente diverso per trama ma girato con le stesse tecniche geniali a cui Cristpharo ci ha abituati, l’artista mostra in anteprima sui suoi siti ufficiali anche il trailer di ”4 Halloween”, che segna un ritorno al genere che ha regalato la celebrità al regista. ”4 Halloween”, scritto da Sebastiano Tuccito con le musiche di: Salvatore Sangiovanni (Transparent Woman) e Susan diBona (Theatre of Bizzare), vede nel cast (fra gli altri): Puccy Polverino (Eldorado), Nicholas Sartori (La Perdicion), Daniele Arturi (the House Guest), Megan Vigil (House of flesh mannequins), Gloria Bellei (Unburied tales), Ale Tedesco ed Alessia Cordoni.

Un film che Cristopharo ha annunciato con le seguenti parole: ”Amanti dell’horror anni ’80, dei deliri sceneggiativi e dei mostri di gomma… son fiero di presentarVi il teaser del mio nuovo film… un film di cui nessuno sentiva il bisogno: 4 HALLOWEEN! 4 destini si intrecciano nella notte di Halloween e… tremate tremate, le streghe son tornate!!!”

Di seguito il trailer:

Leggi tutto

Altre notizie

È ALESSANDRA BALDI LA “STELLA DELLA MODA” 2022

Pubblicato

-


Si è svolta nella splendida cornice del “Golf Club di Salice Terme” la finalissima di “Stella della Moda”, evento nazionale giunto alle 7° edizione.

Una lunga serata ricca di sorprese e soprattutto di bellezza, accompagnata da una cena di gala, quella che ha visto protagoniste le 20 finaliste di “Stella della Moda”. Stelle guidate e scelte da Simona Merli, ex modella, responsabile casting e “mamma” adottiva di tutte le ragazze, che ha seguito sfilata dopo sfilata le giovani aspiranti delle passerelle venute da Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte, donando loro preziosi consigli e aiutandole nel portamento formandole per la finale, con l’aiuto delle assistenti Francesca Ragno e Debora Civardi per i cambi e le acconciature.
Sfilando a bordo vasca, le ragazze hanno esibito fisici e vestiti da sogno, accompagnate da musica dance e da Leo Bosi, mattatore della serata, che ha saputo mettere a proprio agio le future modelle.
Presenti in giuria il Patron dell’evento nazionale, Marco Campanella, che ha premiato la Stella della Moda 2022, la diciasettenne Alessandra Baldi, definita già da qualche addetto ai lavori come la nuova Cristina Chiabotto, la quale evidentemente emozionata, ha ritirato la fascia che la porterà a Lloret de Mar a fine agosto.
Tanti ospiti speciali, dalla famiglia Mesina, proprietari della location, al sindaco di Godiasco Salice Terme Fabio Riva che, assieme al Patron, ha premiato la vincitrice.
Non solo la serata di Alessandra, altre fasce e premi sono stati consegnati, la fascia Eleganza è stata vinta da Alessia Cardinale, fascia Fotogenia a Federica Tacchella, fascia Bellezza per Michela Formaini.
Premi speciali inoltre sono stati assegnati da “Pavia Uno Tv e Lombardia Live 24” a Chiara Antonucci per uno stage con conduzione televisiva, mentre a Chiara Cappellari è stato assegnato il premio “Buono Tattoo by Dago Jung Tattoo Studio” buono per un tatuaggio assegnato dal tatuatore Dago Burgio.

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano