Seguici sui social

Sport

Pari e rimpianti per la Salernitana, il Venezia torna in B

Pubblicato

-

EMPOLI (ITALPRESS) – Fra Empoli e Salernitana finisce 1-1 al “Castellani” e per i granata questo punto – che condanna aritmeticamente alla retrocessione il Venezia – ha il sapore dell’occasione persa, soprattutto alla luce del rigore fallito a dieci minuti dalla fine da Perotti, su cui Vicario – di proprietà del Cagliari – compie l’ennesima prodezza di una partita stupenda. Una gara a inseguimento quella della Salernitana che, andata sotto, ha pareggiato con Bonazzoli ma ha sbagliato il colpo del ko. Bella sfida complessivamente a Empoli, nonostante il caldo e in uno stadio con una numerosissima presenza di tifosi ospiti. La squadra di Andreazzoli passa in vantaggio un pò a sorpresa allo scoccare della mezz’ora. Azione splendida quella dei toscani che vede Asslani verticalizzare per Cutrone, l’ex Milan sfugge alla difesa avversaria e supera Sepe: per lui terzo gol stagionale. La Salernitana si mangia le mani perchè prima della rete degli azzurri sfiora il gol in almeno un paio di circostanze, fra cui una palla salvata sulla linea di Parisi su colpo di testa di Djuric (3′) e con un’incornata di Gyomber sulla quale è decisivo Vicario. I quasi 7000 supporters granata giunti al ‘Castellanì non si ammutoliscono e continuano a spingere Djuric e compagni. Prima dell’intervallo la risposta allo svantaggio della Salernitana è più di nervi che di testa, con conclusioni che finiscono fuori ad opera di Radovanovic, Ederson e Mazzocchi. La pressione della Salernitana si fa incessante fin dal 1′ della ripresa con Nicola che dalla panchina manda in campo prima Ruggeri e poi Bonazzoli, e serve un autentico miracolo di Vicario proprio su colpo di testa di Bonazzoli per evitare il pari, mentre sul cambio di fronte è il palo a negare il 2-0 a Cutrone. L’Empoli fallisce in maniera nitida altre tre volte la chance di chiudere i conti, prima con Bandinelli, poi col subentrato Bajrami e infine con Parisi, che di fatto sbaglia un rigore in movimento. Ma è ancora Vicario a travestirsi da Superman salvando ancora su Djuric e Bonazzoli prima del pareggio in rovesciata dello stesso attaccante scuola Inter. A dieci dalla fine il rigore per i campani per un fallo di Romagnoli rivisto al Var da Massa ma Perotti si fa parare la conclusione da Vicario. Si arriva al triplice fischio senza ulteriori sussulti tranne una rovesciata di La Mantia al 95’ e un bruttissimo fallo subito da Vicario che riceve una ginocchiata sullo zigomo da valutare nelle prossime ore.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Sport

Mancini “Stage opportunità per vedere i giovani”

Pubblicato

-

FIRENZE (ITALPRESS) – “Ci fa piacere innanzitutto poter vedere
ragazzi che non abbiamo mai avuto la possibilità di vedere per
vari motivi. Mi sembra che sia una cosa buona che può venire utile per il futuro. Quello che cerchiamo sono giocatori, visto che comunque non ce ne sono tanti. Cercheremo di conoscerli un pò meglio”. Lo ha detto il ct della Nazionale Roberto Mancini a
margine della cerimonia della Hall of fame in merito allo stage
azzurro che inizierà domani con tanti giovani convocati a
Coverciano. “Italia-Argentina sarà sicuramente una partita
affascinante perchè si incontreranno i campioni del Sudamerica e
quelli d’Europa – ha aggiunto Mancini – Credo che sarà una bella
sfida, poi si giocherà a Wembley, credo che non ci sia uno stadio
migliore di quello per giocare una gara simile. Poi inizieremo la
Nations League. Chiellini? Non so cosa penserà per il futuro, mi
sembra che voglia giocare ancora un anno all’estero. Nei prossimi
giorni avrò il tempo per stare insieme e per parlarci” ha detto il ct che ha fatto “i complimenti al Milan perchè ha meritato di vincere il campionato, è stata una bella lotta con l’Inter. E’
stato un bel campionato su tutti i fronti, per lo scudetto, per la retrocessione, per la Champions League e l’Europa League – ha
aggiunto il mister azzurro – Il blasone del club conta. Il Milan è sempre il Milan, ha fatto la storia del calcio mondiale, quindi
c’è un pò di differenza con quello che vincemmo noi con la
Sampdoria. Il Milan poi ne ha vinti tanti”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Sport

Trevisan vola al secondo turno al Roland Garros

Pubblicato

-

PARIGI (FRANCIA) (ITALPRESS) – Continua il gran momento di Martina Trevisan, che supera il primo turno del Roland Garros femminile, secondo Slam del 2022 in corso sulla terra rossa parigina. La 28enne tennista fiorentina, n.59 Wta (“best ranking”), reduce dal primo titolo conquistato a Rabat, si è imposta all’esordio sulla britannica Harriet Dart, n.111 del ranking, con il punteggio di 6-0 6-2, maturato in un’ora e 26 minuti di gioco.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Sport

Azzurri del tiro con l’arco ancora d’argento in Cdm

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – L’Italia del tiro con l’arco torna a casa con un altro argento conquistato in Coppa del Mondo. La squadra maschile dell’arco olimpico, formata da Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Alessandro Paoli, nella seconda tappa di Gwangju, perde solo in finale con i padroni di casa della Corea del Sud, che vincono 6-0 con i seguenti parziali: 59-53, 58-57, 57-52, confermandosi devastanti. E’ il secondo podio consecutivo in poco più di un mese per gli azzurri che anche all’esordio stagionale nella competizione, ad Antalya, in Turchia, sono saliti sul secondo gradino del podio arrendendosi solamente a Taipei. Per l’Italia maschile questo secondo argento vale altri punti utili per migliorare il ranking mondiale, anche in vista delle qualificazioni per Parigi 2024.
Gli azzurri non sono riusciti nell’impresa di vincere la sfida contro i maestri coreani, campioni olimpici e mondiali in carica, che questa volta hanno anche il vantaggio di tirare in casa.
Nella finalissima Kim Je Deok, Kim Woojin e Lee Woo Seok imprimono subito un ritmo forsennato alla gara piazzando un primo set da 59 punti su 60 a cui l’Italia risponde con un 53. Gli azzurri aumentano la media e si avvicinano alla quasi perfezione degli avversari, il secondo parziale è molto più equilibrato, ma si chiude a favore dei coreani 58-57. A questo punto, sotto 4-0, l’Italia avrebbe bisogno di vincere due volee di fila per rimanere nel match, impresa che si dimostra impossibile perchè le prestazioni dei coreani non lasciano spazio a un ritorno in gara degli azzurri: anche il terzo set va infatti ai padroni di casa (57-52). Finisce 6-0 e l’Italia ha poco da rimproverarsi, la Corea del Sud si dimostra ancora una volta la Nazionale più forte con diciotto frecce su diciotto nel “giallo” e ben undici “10”.
Al trio olimpico resta la grande soddisfazione di essersi confermato a livelli altissimi, arrivando per la seconda volta di fila in fondo alla competizione a squadre, un bel risultarto, importante in vista di Parigi 2024.
I criteri di qualificazione per le prossime Olimpiadi infatti includono anche la classifica mondiale a squadre: grazie ai due argenti tra Antalya e Gwangju l’Italia ha messo in cascina tanti punti utili per scalare posizioni.
Il viaggio della World Cup 2022 è arrivato al suo giro di boa. A giugno è in programma la terza tappa che si terrà a Parigi dal 20 al 26, mentre la quarta è in programma dal 18 al 24 luglio a Medellin. I risultati delle quattro fasi indicheranno i finalisti che si affronteranno a Tlaxcala, in Messico, tra il 15 e il 16 ottobre.
– foto World Archery –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano