Seguici sui social

Sport

Atletica e pentathlon da Mattarella “Vittorie stimolano i giovani”

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – Una giornata speciale per celebrare un traguardo storico. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha infatti ricevuto gli atleti azzurri protagonisti della prima storica vittoria agli Europei a squadre di atletica, trionfo ottenuto nello scorso mese di giugno in Polonia, a Chorzow, con una schiacciante vittoria sulle altre potenze europee, e anche la nazionale di pentathlon moderno vincitrice del campionato del mondo a squadre. “I successi ottenuti da pentathlon moderno e atletica leggera sono importanti anche perchè inducono tanti giovani a praticare sport: questo è un grande risultato, del quale vi siamo grati”, le parole con cui Mattarella ha accolto gli atleti al Quirinale in una cerimonia in cui erano presenti il presidente del Coni, Giovanni Malagò, quelli delle due federazioni Stefano Mei (Fidal) e Fabrizio Bittner (Fipm), il ministro per lo Sport e i giovani, Andrea Abodi, e anche Gianmarco Tamberi, capitano della squadra azzurra di atletica leggera, e Elena Micheli, campionessa del mondo di pentathlon, oltre a tutti gli atleti. In Polonia è arrivato un trofeo che l’atletica azzurra non aveva mai conquistato, una Coppa Europa attesa per quasi sessant’anni e finalmente sollevata al cielo. “Il 2023 è un anno da ricordare per noi, direi storico. I Giochi Olimpici di Parigi rappresentano il momento più atteso della prossima stagione, ma per noi anche i gli Europei di Roma saranno un appuntamento fondamentale: l’augurio è quello di tornare al Quirinale tra un anno per celebrare nuovi successi”, l’auspicio di Mei mentre per Bittner “il 2023 è stato un anno incredibile per il pentathlon italiano, queste immagini resteranno indelebili nella nostra memoria”. L’occasione è stata perfetta per celebrare ai massimi livelli istituzionali l’ascesa del movimento azzurro con il weekend di Chorzow che ha permesso all’Italia, grazie alle sette vittorie individuali, i sedici podi e soprattutto al dominio nella classifica generale, di vincere di 24 punti sulla Polonia e di 39 sulla Germania. “Queste due discipline sportive, atletica leggera e pentathlon moderno, non erano mai state ricevute da sole al Quirinale, nella casa degli italiani. Speriamo che possa essere d’auspicio per il 2024 quando avremo due importanti appuntamenti: uno in casa, il campionato d’Europa a Roma, e poi i Giochi Olimpici di Parigi, dove confidiamo che lei presidente possa condividere con noi certi momenti”, è stato invece l’augurio di Giovanni Malagò. Infine a prendere la parola è stato Gianmarco Tamberi, che ha ricordato come “quando noi atleti siamo liberi dai giudizi sulle performance riusciamo a superare i nostri limiti: per questo vorrei chiedere a tutti, dai media ai tifosi, di guardare a noi atleti come ambasciatori di valori, perseveranza e dedizione, e come essere umani, che tentano di tutto per portare l’Italia il più in alto possibile”.
– foto Spf/Italpress –
(ITALPRESS).

Sport

Milan ko in Francia ma agli ottavi, al Rennes non basta il 3-2

Pubblicato

-

RENNES (FRANCIA) (ITALPRESS) – Un Milan fragile in difesa ringrazia il 3-0 dell’andata e passa il turno, accedendo agli ottavi di Europa League, nonostante il ko per 3-2 maturato a Rennes. E’ uno scatenato Bourigeaud, autore di una tripletta, il migliore in campo di una sfida che vede andare a segno anche Jovic e Leao. Dopo meno di due minuti, si apre uno spazio invitante proprio per Leao sulla sinistra con il portoghese che salta secco un avversario e va al tiro con il sinistro, ma Mandanda salva in uscita. I padroni di casa concedono qualche ripartenza di troppo ai loro avversari, ma il rischio paga e all’11’ arriva il gol del vantaggio. Bourigeaud riceve palla dai 20 metri, se la sistema sul destro e batte Maignan con una precisa conclusione nell’angolino firmando l’1-0. Lo spavento però passa in fretta e al 22′ arriva il pareggio. Reijnders allarga sulla sinistra per Hernandez, con il capitano pennella una palla al bacio al centro sulla quale arriva puntuale Jovic, il quale insacca di testa. Cinque minuti dopo, la difesa rossonera sbanda e Maignan compie un miracolo alzando in corner un tiro a botta sicura di Kalimuendo.
Il primo tempo termina sull’1-1. In avvio di ripresa, Leao parte in campo aperto ben imbeccato da Jovic, ma il suo destro ravvicinato è molle e viene parato in tuffo da Mandanda. Un nuovo colpo di scena arriva al 7′, quando l’arbitro concede un calcio di rigore per un presunto contatto in area tra Kjaer e Terrier. Dal dischetto si presenta Bourigeaud, che firma il 2-1 e la doppietta personale. Il pubblico ritrova entusiasmo, che viene però spento al 13′ quando Leao, dopo una gara condita da tanti errori, va in fuga sulla sinistra, entra in area e sfrutta un rimpallo tra Omari e il suo portiere per poi firmare a porta vuota il più facile dei gol. E’ il 2-2 che sembra mettere in cassaforte la qualificazione, ma pochi istanti dopo arriva un nuovo penalty per i francesi, dopo la revisione al Var, quando Jovic commette un fallo di mano su un colpo di testa di Kalimuendo. Dagli 11 metri si presenta ancora Bourigeaud che in vantaggio i suoi siglando la tripletta personale. Gli uomini di Pioli si schiacciano nella propria metà campo, ma riescono a resistere alle folate offensive dei transalpini. L’ultima chance arriva all’88’, quando Maignan devia in corner un destro del neo entrato Salah. Il risultato non cambierà più. Il Milan accede così gli ottavi di finale e attende il sorteggio di domani per scoprire la sua prossima avversaria.
– foto Image –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Sport

Zeman saluta Pescara “Costretto dalle vicissitudini personali”

Pubblicato

-

PESCARA (ITALPRESS) – Con il saluto ai ragazzi e dopo aver formalizzato le proprie dimissioni, l’allenatore Zdenek Zeman lascia la guida tecnica della prima squadra biancazzurra. “Contestualmente a tale decisione -si legge in una nota -, la Delfino Pescara 1936 comunica di aver affidato la guida tecnica a mister Giovanni Bucaro, coadiuvato dall’allenatore in seconda Diego Labricciosa”. “Mi dispiace lasciare in questo momento, ma le vicissitudini personali hanno preso il sopravvento e mi costringono a questa scelta. Ero tornato a Pescara con tanto entusiasmo, spinto da un debito calcistico che volevo estinguere nei confronti di una piazza che mi ha fatto vivere emozioni importanti; lo scorso anno ci siamo andati vicino e speravo sinceramente che quest’anno terminasse diversamente. Lascio i ragazzi a persone capaci e in grado di continuare il percorso sportivo. Sono sicuro che con la vicinanza delle gente sapranno fare bene. Ringrazio la società che mi è sempre stata vicino, tra noi resterà sempre un rapporto di affetto e amicizia costruito nel tempo e che spero ci faccia tornare presto a vivere altri momenti importanti”. “La Delfino Pescara 1936 – da parte sua con una nota -, nel salutare con affetto e stima mister Zdenek Zeman, per il lavoro svolto in casa Pescara, augura una pronta e completa guarigione”.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto

Sport

“L’Aquila 1927” presenta il 4 marzo campagna Equity Crowdfunding

Pubblicato

-

ROMA (ITALPRESS) – L’Aquila 1927 presenterà a livello nazionale la propria campagna di Equity Crowdfunding, proponendo un modello innovativo di fare calcio, basato sull’azionariato popolare. La conferenza stampa è in programma lunedì 4 marzo a Roma nella cornice della Sala The LVG Plaza, nell’Hub di LVenture Group. A presentare il progetto personalità del mondo dello sport, delle istituzioni e dell’economia che dialogheranno sul “Modello L’Aquila” e sulla campagna che si appresta a partire sulla piattaforma Mamacrowd. Moderati dal giornalista Xavier Jacobelli, editorialista del Corriere dello Sport, TuttoSport e commentatore RaiSport, interverranno: Francesco Righetti, direttore innovation center di Phoenix Capital – Global Advisor, Pierluigi Biondi, sindaco dell’Aquila, Francesco Ghirelli, presidente onorario de “L’Aquila 1927”, Giancarlo Abete, presidente della Lega Nazionale Dilettanti (LND), Carlo Cottarelli, economista e docente universitario, Goffredo Juchich, amministratore de “L’Aquila 1927”, Guido Quintino Liris, senatore della Repubblica e l’onorevole Gianni Letta. Tra gli invitati anche il ministro per lo sport e i giovani, Andrea Abodi.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano