Seguici sui social

Sport

Booker trascina Phoenix a New Orleans, Boston vince ancora

Pubblicato

-

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Sei gare nella notte Nba e un protagonista indiscusso. Si tratta di Devin Booker che trascina Phoenix nel successo ottenuto a New Orleans. I Suns si impongono 124-111 con il numero 1 che mette a referto 52 punti, aggiungendo anche 9 assist. Tutto il quintetto in doppia cifra, con Durant che ne fa 20, mentre Nurkic assicura una doppia doppia da 19 punti e altrettanti rimbalzi. Poi ci sono i 13 di Beal (9 i rimbalzi, 6 gli assist) e gli 11 di Allen. I Pelicans rispondono con i 30 di Williamson, i 21 di Murphy III, i 15 di McCollum (9 gli assist) e gli 11 di Valanciunas (7 i rimbalzi), ma vince Phoenix che, trascinata da un grande Booker, avvicina e soprattutto insidia il sesto posto di New Orleans.
In testa a Est i Celtics che vincono ancora battendo gli Hornets a domicilio (104-118 il finale). Boston ne porta cinque in doppia cifra con Tatum che mette a referto 25 punti e 10 rimbalzi, 25 ne fa anche Hauser dalla panchina, poi ci sono i 20 di Porzingis, i 19 (con 9 rimbalzi) di White e i 15 di Horford. Niente da fare per Charlotte nonostante la tripla doppia sfiorata da Bridges che chiude con 26 punti, 11 rimbalzi e 8 assist.
Nelle altre gare della notte vittorie per Grizzlies (110-108 contro i Pistons con 40 punti per Jackson Jr, mentre per Detroit, ancora priva di Fontecchio, ne fa 36 Cunningham)), Indiana (133-111 sui Nets con 27 punti e 13 assist per Haliburton), Magic (104-103 su Portland con 15 punti per Banchero) e Hawks (113-101 sui Bulls con 20 punti per Bogdanovic, mentre a Chicago non bastano i 31 di DeRozan).
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Sport

Zhang “Voci false su cessione Inter, continueremo a vincere”

Pubblicato

-

MILANO (ITALPRESS) – “Quest’anno sono molto fiero della mia squadra e di tutti i membri dell’Inter, come presidente non potrei essere più contento. Ovviamente la prossima partita è importante, ma noi sappiamo quello che vogliamo. La cosa importante per il nostro Club, per lo staff, per l’allenatore, per i giocatori e tutti i componenti del Club è che sappiamo quale sia il nostro obbiettivo, la mentalità vincente non è mai stata così alta e siamo sicuri che in Italia siamo forti”. Queste le parole del presidente dell’Inter Steven Zhang a Sky Sport prima della griglia di partenza del Gran Premio di Cina.
Sulle voci relative al suo futuro come presidente e proprietario dell’Inter. “Credo che negli ultimi 7 anni in cui noi siamo stati proprietari dell’Inter, ogni giorno ci siano state delle voci, ma il fatto che abbiamo vinto 6 trofei e ora siamo vicini al settimo trofeo e alla seconda stella nella storia del Club, è qualcosa che aggiunge tanto al lascito di questo Club. Posso dire che nessuna di queste voci è vera, io sono il Presidente e proprietario, continueremo a vincere ogni stagione e ad ambire al miglior risultato.
Zhang ha parlato anche del futuro di Lautaro e Simone Inzaghi:
“Lautaro è un giocatore vincente, lo abbiamo visto crescere 6-7 anni fa quando io l’ho portato all’Inter, e chiaramente Inzaghi, l’ho detto molte volte, per me è un dono avere lui, poter lavorare con un allenatore come Inzaghi mi dà fiducia, calma e serenità all’ambiente. Non c’è alcun dubbio, continueremo insieme”.

– Foto: Image –

(ITALPRESS).

Advertisement

Leggi tutto

Sport

Al via i Play-off Nba: ok Cleveland, Cavaliers, Denver e Minnesota

Pubblicato

-

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Si alza il
sipario sui play-off Nba. Completato il tabellone con i play-in, a inaugurare le danze è stato il successo a Est di Cleveland su Orlando per 97-83 al Rocket Mortgage FieldHouse. Mitchell (30 punti), Allen (16 punti e 18 rimbalzi) e Mobley (16+11) i migliori nei Cavs, Banchero (24 punti) e Franz Wagner (18 punti) non bastano ai Magic.
Sempre a Est primo punto per i New York Knicks che hanno avuto la meglio sui Philadelphia 76ers con il punteggio di 111-104. Protagonista Miles “Deuce” McBride che alla fine chiude a quota 21 punti con 5/7 e i tifosi sono tutti per lui. Josh Hart mete a refereto 22 punti e 13 rimbalzi. Per Philadelphia buone bene fanno Joel Embiid (29 punti) e Tyrese Maxey (33 punti).
A ovest successo di Denver Nuggets sui Los Angeles Lakers (114 a 103), come era già accaduto nella finale di Conference del 2023, chiusa 4-0, e nei due precedenti stagionali. I campioni in carica sono spinti da un ottimo Nikola Jokic con 32 punti, 12 assist, 7 rimbalzi. Tra i Lakers brillano le stelle Anthony Davis (32 punti e 14 rimbalzi), LeBron James (27 punti e 8 assist).
Minnesota Timberwolves superano Phoenix Suns in gara 1 per 120 a 95 ed è la prima volta in stagione dopo le tre sconfitte rimediate. Strepitoso Anthony Edwards che mette a referto 33 punti. Dall’altra parte Durant fa il suo con 31 punti e 11/17 al tiro.

– Foto: Ipa Agency –

(ITALPRESS).

Advertisement

Leggi tutto

Sport

Napoli ancora al tappeto, vince l’Empoli 1-0

Pubblicato

-

EMPOLI (ITALPRESS) – Nell’anticipo della 33esima giornata di Serie A, l’Empoli batte 1-0 il Napoli, conquistando tre punti preziosissimi in ottica salvezza. Al Castellani l’uomo decisivo è Alberto Cerri, capace di castigare un Napoli svogliato e privo di idee. I ragazzi di Calzona sbattono sul muro difensivo dell’Empoli, salutando di fatto un posto nell’Europa che conta per la prossima stagione.
L’avvio di partita dei partenopei è subito traumatico e Cerri, dopo appena quattro minuti, porta in vantaggio l’Empoli, prendendo di testa il tempo alla difesa azzurra. Proprio l’ex attaccante del Como è costretto, però, al cambio al 20′, in seguito ad un problema muscolare. La reazione del Napoli è praticamente nulla ed è anzi l’Empoli a sfiorare in più occasioni il secondo gol: al 35′ Cambiaghi, tutto solo in area, si divora il raddoppio, colpendo l’incrocio dei pali. Dopo un primo tempo deludente, il Napoli rientra negli spogliatoi sommerso per l’ennesima volta dai fischi dei propri tifosi.
Nella ripresa gli ospiti provano a reagire, pur faticando nell’alzare i propri ritmi di gioco; dall’altra parte i toscani si difendono con ordine, affidandosi poi all’arma del contropiede. Al 67′ si fa vedere Kvaratskhelia, il cui tiro viene, però, neutralizzato da un super intervento di Caprile. Gli ingressi di Ngonge, Raspadori e Simeone non accendono un Napoli, troppo brutto e mai pericoloso nel finale di gara. L’Empoli legittima così la vittoria, giocando una partita tatticamente più ordinata e intensa. Con questo successo la formazione allenata da Nicola sale al quindicesimo posto, portando provvisoriamente a quattro lunghezze il vantaggio sul Frosinone terzultimo.
– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Leggi tutto
Advertisement


Agenzia Creativamente Itinerari News Pronto Meteo
Casa e consumi by Altroconsumo

Primo piano